5 febbraio 2017

BOCA - Ammazzainverno (05/02/2017)

È avvenuta questa mattina a Boca un’invasione pacifica di strani individui. Da sud i Pratesi, capitanati dal Grande Capo Uomo Capelluto Andrea Frabris, con Davide Avanzi e Stefania Cena in compagnia di altri validi atleti. I 3 tenores (Davide Dona', Stefano Rigamonti e Gianluca Cesca, con l’aggiunta di un sempre solitario Elvio Vinzio, da nord ovest. Infine, da est, una superba Vittoria Poggia Pink Lady (oggi più spendente che mai). Tutti Sanbrocchesi in cerca di una conversione o di risposte alle molte domande che ognuno di loro portava scomodamente nel proprio io, come per esempio: “il produttore dei Coldplay è lo stesso degli U2?” Oppure, “Ma il giro delle Tabine inizierà anche se manco io? O ancora: “A Pasqua, la badante di scorta, baderà ai badola, se i badola non abbaiano?”. Insomma profondi dubbi che un luogo come quello avrebbe potuto risolvere, soprattutto se, cosparsi di fango e bagnati dall’acqua piovana, i Sanbrocchesi, dopo aver fatto il giro di rito del santuario, si sarebbero ingurgitati la pozione magica preparata dagl’Avisini. Così è avvenuto ma qualcosa e' andato storto: i dubbi sono rimasti e la conversione avverrà un'altra volta. Una cosa è certa di sicuro: una mattinata fra amici a volte non risolve i problemi, ma certamente li allevia!
Gianluca Cesca

7 gennaio 2017

Circuito VIOLA Guardabosone (07/01/2017)


Si è disputata sabato 7 gennaio scorso la gara del CIRCUITO VIOLA di Guardabosone. Alcuni tra i più capelluti elementi della Sanbrocchese sono stati attratti dalla manifestazione. La febbre del sabato gara per il presidente Davide Dona' e per il collega-to Gianluca Cesca, sono occasioni irripetibili per sfoggiare in pieno giorno la loro ritrovata giovinezza – si fa per dire -. Anche il ciuffolone Andrea Fabris era fra i presenti ma, dopo un riscaldamento e due selfies con i due colleghi di chioma, ha pensato bene di staccarli dopo il “pronti e via”. Presente anche Davide Avanzi che, con la sua splendida famigliola, si è proposto al via del giro piccolo accompagnato dal suo piccolo degno erede. Il percorso splendidamente segnato (anche un “monocolo cinquantino” non poteva perdersi), scortato dal personale organizzatissimo e disponibilissimo dell’AIB di Borgosesia, era un su e giù di circa 6Km tra le colline della piccola Toscana Valsesiana; tra sentieri, mulattiere, scorci di paese, storici passaggi e natura domata. Arrivo in discesa con lunga accelerazione su asfalto per arrivare all'Agriturismo "La Burla" dove, oltre al cronometro, molti appassionati non temerari del freddo, aspettavano anche gli ultimi partecipanti con calorosi applausi. Un ricco ristoro aspettava i concorrenti. Il tocco dello chef del ristorante si è notato: anche se il gelo aveva quasi congelato le fette di panettone, lo zucchero a velo, che sembrava brinarle, ha reso più intenso il gusto dolce narcotizzato dai -2°C . Che dire poi delle pizzette e delle focacce e dei premi a sorteggio?! Bene, molto bene tutto! Un luogo magnificamente promiscuo, tra bovini e suini, è stato messo disposizione dall’organizzazione, dove i podisti, oltre che esibire chi l’ultimo tatuaggio; chi una forma fisica impressionante; chi l’effetto collaterale delle feste appena trascorse; chi solamente l’inesorabile trascorrere del tempo, si potevano cambiare e lavare al caldo. Tutto ciò è stato fantastique, per dirla alla francese. Ma la cosa più bella della gara è stato il sorriso di Viola: impagabile.
Gianluca CESCA

Visitatori

Ultimi Articoli

Ascolta il Testo dei Post

Speech by ReadSpeaker